Tornando a uno dei traguardi più importanti dell’anno passato nel mondo dell’orologeria, la grande esposizione “Art of Watches” di Patek Philippe a New York, WatchTime offre alcuni dei più importanti orologi da polso della storia di 178 anni della compagnia . Continua a leggere per scoprire i primi cinque di WatchTime.com. Per l’elenco completo degli 24 orologi Patek Philippe, è possibile scaricare l’intero articolo dal WatchTime Shop.

1. Primo orologio da polso Patek Philippe (1868)

Patek_Philippe_1st_Wristwatch_1868_560-replica-Patek-Philippe-orologi

Nel 1868, Patek Philippe iniziò la produzione del suo primo orologio da polso: una storia decorata con un movimento a carica di chiave a forma di baguette chiamato Calibro 27368. Aveva uno scappamento a cilindro e otto gioielli. La cassa e il cinturino dell’orologio erano fatti di oro giallo. Il quadrante era protetto da una copertura incernierata ornata di grandi diamanti; più diamanti fiancheggiavano entrambi i lati del quadrante. Nel 1873, Patek Phillipe consegnò l’orologio alla contessa Koscewicz d’Ungheria. L’orologio è ora nel museo dell’azienda.

2. Primo orologio da polso con calendario perpetuo (1925)

Patek_Philippe_1st-PerpCalendar_1925_560-replica-Patek-Philippe-orologi

Che questo, il primo orologio da polso calendario perpetuo del mondo, sia mai venuto per essere dovuto principalmente al caso. replica Patek Philippe orologi ha originariamente realizzato il movimento, che porta il numero 97975, per un orologio da donna pendente. Completato nel 1898, l’orologio non trovò acquirenti nonostante una caratteristica interessante: le sue lancette del calendario saltavano istantaneamente al giorno successivo allo scoccare della mezzanotte, invece di avanzare lentamente, come negli orologi da calendario convenzionali. L’orologio è rimasto sullo scaffale fino al 1925, quando la crescente popolarità degli orologi da polso ispirò Patek Philippe a mettere il movimento in una custodia da polso. L’orologio fu infine venduto il 13 ottobre 1927.

3. Riferimento 2441 “Torre Eiffel” (1948)

Patek_Philippe_Eiffel-Tower_1948_560-replica-Patek-Philippe-orologi

Questo orologio, riferimento 2441, ha guadagnato il soprannome di Torre Eiffel dalle sue anse, la cui forma svasata e le estremità squadrate ricordano la parte inferiore della torre. L’orologio, lanciato nel 1948, è stato alimentato dal calibro 9-90, un movimento a forma di tonneau che Patek Philippe ha lanciato nel 1934. Il riferimento 2441 è uno dei preferiti dai collezionisti, grazie in parte alla sua custodia distintiva e sgargiante. Nel 1997, Patek Philippe ha reso omaggio a quel caso. Per celebrare l’inaugurazione della sua nuova fabbrica e della sua sede a Ginevra quell’anno, la società ha realizzato un orologio in edizione limitata con una cassa rettangolare con anse a zampa come quelle sulla Torre Eiffel. Il nuovo orologio aveva anche un nome ispirato all’architettura: la Pagoda.

4. Riferimento 3700 Nautilus (1976)

Patek_Philippe_Nautilus_1976_560-replica-Patek-Philippe-orologi

Negli anni ’70, quando la tecnologia al quarzo si stava diffondendo, i produttori di orologi meccanici erano desiderosi di conservare o riacquistare l’attenzione dei consumatori. Per Patek Philippe, il Nautilus, introdotto nel 1976 e progettato dal famoso Gérald Genta, era un modo per farlo. Con un diametro di 42 mm, era enorme per gli standard del giorno e aveva una cassa in acciaio insolitamente sagomata, resistente all’acqua (fino a 120 metri) con due strane sporgenze a forma di orecchio su entrambi i lati. Ma la caratteristica più notevole di riferimento 3700, come fu designato il primo Nautilus, fu il suo prezzo: $ 2350. A quel tempo, gli orologi di lusso in acciaio erano ancora una rarità. Per Patek Philippe replica, fino ad allora noto esclusivamente per i suoi preziosi orologi in metallo, un orologio sportivo d’acciaio massiccio con un cartellino del prezzo strabiliante era davvero una notizia. L’orologio non fu un successo immediato, ma in seguito divenne uno, guadagnandosi il soprannome di “Jumbo” tra i collezionisti.

5. Sky Moon Tourbillon, riferimento 5002 (2001)

Patek_Philippe_Sky-Moon_Tourbillon_2001_560-replica-Patek-Philippe-orologi

Lo Sky Moon Tourbillon, riferimento 5002, era l’orologio da polso più complicato che Patek Philippe avesse mai realizzato. Fu anche il primo orologio da polso a due facce della compagnia. Un lato mostra il tempo e un calendario perpetuo, tra cui un indicatore di data retrograda, contatori di giorno e mese, un display a fasi lunari e un indicatore dell’anno bisestile. L’altra parte dell’orologio mostra il tempo siderale, una mappa stellare del cielo notturno e il movimento angolare della luna. Il tourbillon non è visibile, ma la sua presenza è preannunciata dalla parola “tourbillon” all’interno del quadrante del mese. L’orologio ha anche un ripetitore minuto. Il movimento, che viene ferito manualmente, ha 686 parti. Quando è stato presentato, nel 2001, il Patek Philippe Sky-Moon Tourbillon aveva un prezzo di SF950.000 per la versione in oro giallo mostrata qui.

Per leggere l’intero elenco di 24 orologi Patek Philippe, compresi i racconti di orologi iconici come il primo orologio da polso con calendario perpetuo a carica automatica, il cronografo più piccolo al mondo e classici moderni come il nuovo Nautilus e Gondolo, scarica l’articolo completo del negozio WatchTime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *