Gli anni ’70 furono l’epoca d’oro per i modelli di orologi sportivi non ortodossi. Dettagli come cornici prominenti, sottili profili di cassa in acciaio e un braccialetto integrato sono stati di gran moda dopo la pionieristica Audemars Piguet Royal Oak di Gérald Genta debutta nel 1972. Altri trendsetter di design dell’epoca hanno incluso il Patek Philippe Nautilus e il ridisegnato IWC Ingenieur SI – entrambi progettati da Genta – che è comparso nel 1976. Solo un anno dopo, Vacheron Constantin 222 e Rolex OysterQuartz sono apparsi sulla scena. Tutti questi modelli iconici esistono ancora oggi in qualche forma o forma (oltre all’OysterQuartz, che ha interrotto la produzione nel 2002), illustrando quanto l’industria degli orologi degli anni ’70 sia stata definita da questi orologi.

Girard-Perregaux_Laureato_vintage_1000-replica-Italia-orologi
Eppure, il secondo orologio rilasciato da questa scuola in erba di design – il Girard-Perregaux Laureato – è stato sottovalutato da molti per troppo tempo. Originariamente pubblicato nel 1975, questo orologio era caratterizzato dalla sua lunetta ottagonale in oro, quadrante a nido d’ape bianco “Clous de Paris”, braccialetto integrato in acciaio con inserti in oro e movimento al quarzo molto anni ’70. Il Laureato è rimasto nella collezione di Girard-Perregaux da allora, subendo una serie di cambiamenti nel corso degli anni, comprese nuove complicazioni come cronografi e tourbillon, al passaggio da un movimento al quarzo a un movimento meccanico nel 1995, fino a portare il Diametro cassa fino a 44 mm e aggiunta di elementi in gomma nei primi anni 2000 con un modello in edizione speciale, il Laureato EVO 3 (foto in basso tramite Monocromatico).

Girard-Perregaux_Laureato_models_1000-replica-Italia-orologi

Poi, nel 2016 – sotto la direzione del neo-nominato CEO Antonio Calce – il Laureato è stato ripubblicato in un’edizione limitata di 225 pezzi in una cassa da 41 mm con quadrante blu o bianco, nel tentativo di ringiovanire il design e offrire un più ampio appello ai consumatori dopo i movimenti tourbillon in cui il marchio è noto in molte delle sue altre linee. Dopo il successo di questa versione limitata, GP ha ampliato la collezione appena rinnovata all’inizio del 2017 aggiungendo orologi in ceramica, scheletrati (come sotto) e oro alla linea, ma anche aggiungendo molte nuove dimensioni, inclusa la ghiera diamantata da 34 mm pezzi di quarzo; un tourbillon di 45 mm; una nuova dimensione da 38 mm con opzioni di cassa in oro, diamanti o diamanti; ed espandendo il modello originale da 41 mm con nuovo materiale e opzioni di selezione del colore. È stata una grande espansione, ed è stato fatto per richiamare i progetti slim-line degli anni ’70 in un contesto moderno e per aiutare il marchio a raggiungere i consumatori che lo hanno a lungo superato per i suoi concorrenti.

Girard-Perregaux_Laureato_Skeleton_RG_front_1000-replica-Italia-orologi

Poiché la collezione si è espansa così rapidamente, ci concentreremo principalmente sugli orologi più influenzati dall’annata della serie, che sono le versioni in acciaio 38 e 42 mm in blu e bianco. Questi orologi, esteticamente, sono quasi esattamente uguali al di fuori del loro dimensionamento, con l’unica vera differenza in termini di utilizzo della versione da 42 mm del calibro GP01800-0008, con una riserva di carica di 54 ore e la versione da 38 mm Calibro GP03300-0132, con riserva di carica di 46 ore; entrambi i movimenti sono automatici e sono realizzati internamente da Girard-Perregaux.

Girard-Perregaux_Laureato_2016_front_1000-replica-Italia-orologi
Quindi, a 38 o 42 mm, l’orologio presenta una cassa sottile in acciaio (10,02 mm e 10,88 mm, rispettivamente, per altezza), una lunetta ottagonale rialzata su base circolare, un braccialetto integrato lucido e satinato e uno zaffiro fondello in mostra i movimenti decorati. Sul quadrante, l’orologio utilizza una traccia minuscola esterna rialzata, con un quadrante interno “Clous de Paris” che si trova in cima ai suoi indici delle ore applicati e il logo “GP” prominente a mezzanotte. Alla posizione delle ore 3 è una finestra data sottile, completata dalla scritta in rilievo verso l’alto e il basso del quadrante, il tutto è travolto dalle semplici lancette delle ore e dei minuti della spada e da un contatore dei secondi stile ago.

Girard-Perregaux_Laureato_blue_1000-replica-Italia-orologi

Confrontandolo con la versione originale del 1975, è quasi inutile dire che questo orologio moderno non ha deciso di ricrearlo direttamente. Piuttosto, il nuovo modello canalizza l’ethos generale della scuola di design derivata dagli anni ’70. Ad esempio, il Laureato originale utilizzava una combinazione di materiali in oro e acciaio, semplici lancette e solo un’opzione di quadrante bianco, mentre questo orologio sembra incanalare alcuni degli elementi più popolari dell’epoca ma non necessariamente prodotti da GP, come come lo stile delle mani, l’opzione di selezione blu e gli indici delle ore applicate più importanti. Tuttavia, l’orologio ospita ancora molti degli elementi originali del design, in particolare il quadrante bianco, il design della cassa sottile e il logo GP delle 12 in punto. replica Italia orologi

Inoltre, molti degli elementi visti nella versione moderna possono essere fatti risalire ai successivi anni di sviluppo all’interno della stirpe di Laureato, come il bracciale inter-link degli anni ’80 e il suo stile a forma di “H”, lo stile ottagonale degli anni ’90 lunetta e movimento meccanico, e alla fine degli anni ’90, all’inizio del 2000 aggiunte delle mani della spada e indici delle ore applicate. La forma della custodia è anche un’invenzione più recente, con l’orologio originale caratterizzato da uno stile più tonneau rispetto al design più rotondo visto oggi.

GP_Laureato_Live_3_1000-replica-Italia-orologi

In sintesi, la serie è stata pensata per riportare la semplicità del design integrato proposto negli anni ’70, ma all’interno di una sfera del lusso contemporaneo. Per farlo, l’orologio – intitolato alla versione italiana del film The Graduate del 1967, Il Laureato – ha raddoppiato il profilo sottile dell’era vintage, portando la serie in un contesto moderno attraverso nuove opzioni di materiali e dimensioni. Questo omaggio è ancora al centro della collezione, ma è stato sottoposto a un restyling moderno: l’esperto che ha completato tutto, l’espansione delle opzioni, i movimenti meccanici interni, il layout del quadrante e infine un prezzo in grado di competere direttamente con il marchio concorrenti, che oggi includono la Piaget Polo S, Vacheron Constantin Overseas e Audemars Piguet Royal Oak. In definitiva, per mantenere questo slancio in quella che è essenzialmente una serie completamente nuova – per mantenere i grandi media e l’attenzione dei consumatori che il marchio ha raccolto con la rapida espansione della serie – non sarebbe sorprendente se dovessimo vedere ancora più progetti sotto il Laureato nome andare avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *