Mentre iniziamo questa nuova serie – in cui guardiamo le versioni dei modelli di orologi classici degli ultimi tempi attraverso gli occhi di un appassionato di orologi vintage – ripenso a tutti gli orologi iconici che hanno raggiunto il loro status “classico” attraverso un design rivoluzionario o impatto storico; quello che sto iniziando a teorizzare è che per raggiungere veramente il livello di “classico”, un orologio deve avere entrambi. L’Audemars Piguet Royal Oak è uno di questi pezzi, e il suo successo è una testimonianza non solo dell’innovazione AP presentata negli anni ’70, ma anche del costante omaggio che il marchio interpreta al design originale di Gérald Genta. Oggi, ci sono 56 varianti del Royal Oak e 81 se includi anche (e offrirò i motivi per cui credo che non dovresti) la collezione Royal Oak Offshore. Tutto questo culmina in un orologio firmato che è sopravvissuto per più di 40 anni e continua a definire il marchio Audemars Piguet.

AP_Royal_Oak_vintage_560-replica-Audemars-Piguet-orologi
Il primo orologio che vedremo è il contemporaneo Royal Oak, rif. 15202ST, noto anche come “Jumbo”. È realizzato in una cassa ottagonale in acciaio inossidabile da 39 mm con cristalli di zaffiro per proteggere e mettere in mostra sia il quadrante che il movimento. Il rotore, che fornisce energia al calibro AP 2121 (particolarmente noto come esclusivo per il “Jumbo”), aggiunge alla sua sottigliezza relativa, a 8.1 mm. Il quadrante è in blu standard del marchio e reca un motivo “Petite Tapisserie”. Assicurati di prestare particolare attenzione alla “AP” sopra il simbolo delle 6 – questa sottile aggiunta è uno dei tanti tributi all’eredità della Royal Oak. Il prezzo al dettaglio oscilla intorno ai $ 22.000, un prezzo che AP giustifica citando la rarità comparativa di questo modello e catturando lo spirito dell’originale orologio sportivo Royal Oak.

AP_Royal_Oak_modern_560-replica-Audemars-Piguet-orologi

Come “vintage guy” con i polsi piccoli, di solito non vado ad replica Audemars Piguet orologi (sia vintage che nuova) come marchio del mio “graal”. Detto questo, il moderno Royal Oak svolge un eccellente lavoro di conservazione dell’originalità dell’orologio originale pur continuando a innovare. Per un occhio inesperto, un rif. 5402 (il riferimento originale) accanto a un rif. 15202 potrebbe sembrare esattamente lo stesso orologio. La 15202 utilizza lo stesso movimento, gli stessi materiali, lo stesso design generale e lo stesso livello di attenzione per la finitura di qualità sul cinturino e sulla cassa. Tutto questo è di design, per il revamping di un orologio, a pochi anni dal suo 40esimo compleanno. In un certo senso, l’orologio è così simile al 5402 è quasi un’innovazione in sé. La differenza più evidente tra i pezzi è il fondello scheletrato sulla 15202, che consente al proprietario di vedere il movimento di powerhouse finemente decorato che ha contribuito a generare il successo di questa collezione. Se avessi polsi più grandi e un portafoglio più grande, considererei sicuramente questo.

AP_Royal_Oak_new-old_560-replica-Audemars-Piguet-orologi
Il secondo orologio che voglio guardare è la molto più contemporanea collezione di cronografi Audemars Piguet replica Royal Oak Offshore, in particolare il Ref. 26470ST. Questo orologio ha un diametro di 42 mm, con cassa in acciaio inossidabile, cassa ottagonale con vetro zaffiro per quadrante e fondo cassa, e con ceramica nera per corona e pulsanti. Il quadrante utilizza lo stesso blu Royal Oak, ma in questo caso con un motivo “Méga Tapisserie”. C’è una finestra circolare per la data, numeri arabi bianchi di grandi dimensioni e accenti arancioni per la scala del tachimetro e le lancette. Il movimento è il calibro AP molto più spessa 3126 (14,20 mm), e il tutto è legato su un cinturino in caucciù blu.

AP_Royal_Oak_Offshore_angle_560-replica-Audemars-Piguet-orologi

L’Offshore, come mostrato in quasi ogni dettaglio, si registrerebbe a malapena come Royal Oak per un purista. Naturalmente, se si guarda da vicino, è possibile identificare somiglianze nel caso, il quadrante e le mani, ma questo orologio mi sembra più una reinvenzione del disegno originale di Gérald Genta piuttosto che una sua reinterpretazione. L’orologio è massiccio anche su un polso grande, e per me non sembra avere uno scopo specifico. Con una resistenza all’acqua di 100 metri, un funzionale braccialetto di gomma che si scontra con l’aspetto della cassa e numeri giganti, l’Offshore sembra essere al centro di un orologio subacqueo, ma allora a cosa serve il cronografo? Audemars Piguet non è noto per creare orologi “umili”, ma questo modello lo porta ad un nuovo livello.

Audemars_Piguet_ROO_Chrono_26470ST_OO_A027CA_SDT_560-replica-Audemars-Piguet-orologi

Nel 1971, quando fu sviluppato il Royal Oak originale, i responsabili di replica Audemars Piguet sapevano che se quell’orologio non avesse avuto successo, la loro casa di orologeria stava precipitando verso la bancarotta. Fortunatamente, il marchio ha rilasciato quella che si è rivelata una risposta molto popolare alla crisi del quarzo e allo stesso tempo ha dimostrato che si poteva vendere un orologio sportivo ad un prezzo di lusso. L’Audemars Piguet “Jumbo” 15202ST continua questo patrimonio ed è indossato da molti con orgoglio in ciò che rappresenta. D’altra parte, per questo “Vintage Eye”, l’Offshore 26470ST è un modello che sembra aver perso il contatto con ciò che ha reso il marchio speciale. Tutto sommato, sono entusiasta di vedere dove Audemars Piguet si trova accanto al Royal Oak, e ancora più entusiasta della discussione che sicuramente genererà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *