Mercoledì a Givrins, in Svizzera, presso il Corinna Schumacher CS Ranch, Audemars Piguet ha svelato il suo ultimo concetto di orologio: l’Audemars Piguet Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher. Scorri verso il basso per saperne di più.


Alla fine del 2010, la leggenda della F1 e l’ambasciatore di Audemars Piguet, Michael Schumacher, ponevano una domanda apparentemente semplice agli ingegneri di Audemars Piguet: sarebbe stato possibile creare un orologio da polso meccanico che permettesse di misurare i tempi sul giro consecutivi?

Questa sarebbe stata la prima volta in cui un “ambasciatore del marchio” ha influenzato la creazione del grande modello di complicazione di un marchio e la creazione di un movimento completamente nuovo, almeno per Audemars Piguet. L’orologio Concept ha impiegato cinque anni dall’ideazione al prototipo finale, che è il primo orologio di lusso al mondo a presentare due sistemi di indicizzazione angolari su un singolo cronografo, ciascuno con una “memoria” indipendente.

AP_ROO_LAPT_MS_reclining_560-replica-Audemars-Piguet-orologi

A differenza di un cronografo split-secondi, in cui entrambe le lancette dei secondi corrono simultaneamente fino a quando il pulsante non viene premuto, una mano smette di consentire la lettura del tempo intermedio, mentre la lancetta dei secondi continua ad avanzare, l’Audemars Piguet Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher, presenta un singolo cronografo che guida due mani centrali che possono essere controllate indipendentemente tramite tre pulsanti. Il primo si trovava nella posizione convenzionale delle due in punto per avviare e fermare il cronografo; il secondo si trovava nella posizione delle quattro in punto per resettare il cronografo e l’importantissimo terzo pulsante situato nella posizione delle nove.

AP_ROO_LAPT_MS_front_560-replica-Audemars-Piguet-orologi
Questo terzo pulsante consente di fermare simultaneamente una delle due lancette del cronografo, riportando l’altra a zero e riavviandola, il che significa che, mentre viene annotato il tempo del giro più recente, i tempi del prossimo giro sono già in corso. L’orologio quindi nega la necessità di due o più dispositivi di temporizzazione a mano, semplificando l’operazione all’interno di un singolo cronografo da polso.

AP_ROO_LAPT_MS_side_560-replica-Audemars-Piguet-orologi

Il nuovo calibro replica Audemars Piguet orologi 2923 avrà un brevetto in attesa che copre la sua funzionalità unica utilizzando tre ruote a colonna. Il treno di ingranaggi è azionato da due bariletti a molla disposti in parallelo che forniscono il doppio della normale quantità di coppia e 80 ore di riserva di carica e funzionano a una frequenza di 28.800 Vph (4 Hz). Sarà caratterizzato da un bilanciere a inerzia variabile, che è in grado di registrare tempi fino a 1/8 di secondo e, per garantire un funzionamento eccezionalmente fluido, l’orologio dispone di dentature coniche appositamente sviluppate che si incastrano perfettamente e in modo preciso in tutti i punti del ciclo del movimento per una trasmissione della coppia perfettamente lineare. Un nuovo meccanismo di accoppiamento della ruota oscillante è stato sviluppato per un’azione senza strappi quando il cronografo viene arrestato o avviato.

AP_ROC_LAPT_MS_back_560-replica-Audemars-Piguet-orologi

Il cronometro meccanico Audemars Piguet replica Royal Oak Il cronometro Michael Schumacher è il primo cronografo meccanico al mondo con alternanza di cronometraggio e funzione flyback consecutivi progettati e progettati specificamente per l’azione continua e la precisione incessante nei giri di tempo in pista. L’orologio avrà una cassa da 44 mm in carbonio forgiato con castone in titanio, bordi e fondello, oltre a pulsanti in ceramica e oro rosa. Il concept watch sarà una collezione di 221 esemplari in edizione limitata, in riconoscimento del numero di gare a punti vincitrici del campionato mondiale di F1 in cui Michael Schumacher ha gareggiato durante la sua carriera. L’orologio sarà venduto al dettaglio per $ 229.500 e una parte dei proventi della vendita di ogni orologio sarà consegnata all’ICM (Institut du Cerveau et de la Moelle Epinière).

Il cronometro Royal Oak Concept Michael Schumacher sarà il secondo cronografo Audemars Piguet a portare il nome del celebre pilota, il primo è il cronografo Royal Oak Offshore Michael Schumacher del 2012, che ha contribuito alla progettazione e che è stato prodotto in un’edizione di 1.000 unità in titanio, 500 in oro rosa e 100 in platino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *