Breitling ha scelto il suo fiore all’occhiello Navitimer per debuttare con il nuovo cronografo Calibre B03 con funzione split-seconds. In questa copertina del nostro numero di gennaio-febbraio 2018 (con foto di OK-Photography), abbiamo testato questo calibro di manifattura in un modello in acciaio inossidabile con un esclusivo quadrante color bronzo.


A prima vista sembra un normale cronografo Navitimer, un modello che è stato un’icona familiare negli ultimi 55 anni. I dettagli caratteristici includono una lunetta girevole scanalata e bidirezionale, che, una volta ruotata, porta una flangia di colore chiaro contrassegnata da una scala di diapositiva logaritmica. È posizionato sotto il vetro zaffiro curvo, che ha un trattamento non riflettente su entrambi i lati. La controparte della scala logaritmica corre lungo il bordo più esterno del quadrante. Un decimo di pollice più all’interno è la scala del tachimetro, che a sua volta circonda la scala dei secondi trascorsi con divisioni precise di un quarto di secondo come imposto dal ritmo a 4 Hz del Breitling

Breitling_Navitimer_Rattrapante_front_1000-Breitling

Anche i tre contatori chiari sul quadrante sono familiari. Il primo è per i minuti trascorsi del cronografo, il secondo per le ore trascorse e il terzo per i secondi in esecuzione continua. Il trio contraddistingue il nuovo quadrante color bronzo di Navitimer, che è la prima caratteristica esclusiva di questo nuovo cronografo rattrapante. Un motivo a raggiera finemente lavorato sul viso gioca delicatamente con la luce incidente, che inoltre brilla di tanto in tanto sulle superfici lucide delle mani e sugli indici delle ore applicate. Il tempo di solito rimane chiaramente leggibile. Nonostante le diverse funzioni e le numerose scale, l’indicazione del tempo domina il quadrante, specialmente di notte, quando il rivestimento Super-LumiNova sui componenti rilevanti emette una luce verde.


Breitling_Navitimer_Rattrapante_side_1000-Breitling


Ora possiamo prenderci il nostro tempo per assaporare gli altri dettagli. Come è noto, premendo il pulsante a ore 2 si avvia il cronografo. Vale la pena ricordare che nel 1915 replica Breitling orologi divenne il primo marchio a includere un pulsante cronografo autonomo a ore 2. Questa prima mondiale è stata seguita da un’altra prima nel 1934, quando alle 4 è stato aggiunto un push-piece.


Breitling_Navitimer_Rattrpante_movement_1000-Breitling


La maggior parte dei cronografi rattrapanti sono riconoscibili perché hanno un pulsante extra, di solito posizionato alle 10, per attivare la funzione split-seconds. Ma Breitling orologi opta per una soluzione diversa. Qui il pulsante rattrapante è integrato nella corona – un’altra caratteristica speciale di questo segnatempo. Potresti essere preoccupato che la funzione della corona e il suo pulsante integrato interferiscano tra loro, ma non hanno paura, non lo fanno. E mentre per avviare il cronografo è necessaria molta forza, basta un tocco leggero per fermare la mano rattrapante. Il punto di pressione è posizionato in modo che il pulsante rattrapante non venga premuto accidentalmente quando si preme la corona verso l’interno, ad esempio, dopo aver regolato la visualizzazione della data o le lancette. E a proposito del pulsante “flyback”, questo mi sembra un buon momento per spiegare quando, e per quale scopo, questo piccolo pulsante può essere azionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *