Molti intenditori di orologi ricevono orologi personalizzati per i loro compleanni. Ma quanti ricevono una versione personalizzata di un segnatempo iconico che hanno effettivamente creato? TAG Heuer celebra l’85 ° compleanno di Jack Heuer, presidente onorario e discendente della famiglia fondatrice dell’azienda, quest’anno, con l’uscita di un modello Autavia in edizione limitata con quadrante stile “Panda”. Mentre Jack si prepara a spegnere le candele, vi presentiamo Watch Watch di questa settimana, la TAG Heuer Autavia Jack Heuer Limited Edition.

TAG_Heuer_Autavia_Jack_Heuer_LE_soldier_1000-replica-Tag-Heuer-orologi
In primo luogo, un po ‘di storia sull’Autavia: il primo segnatempo Heuer con quel moniker era in realtà un cruscotto per auto e aerei da corsa (il nome è una combinazione di “Automobile” e “Aviazione”) pubblicato nel 1933. Jack Heuer, al momento il capo della società di orologi Heuer, che in seguito sarebbe diventato noto come TAG Heuer, rianimò il nome del cronografo da polso che creò nel 1962, durante l’età d’oro delle corse automobilistiche. L’orologio da polso Autavia si distingue per la lunetta girevole, i grandi contatori a forma di lumaca e la combinazione di colori in bianco e nero ultra-leggibile. L’orologio, come altri orologi Heuer ispirati alle corse di quell’epoca, come Carrera e Monaco, è diventato uno dei preferiti di molti noti piloti degli anni ’60 e ’70, tra cui Jo Siffert, Mario Andretti e Clay Regazzoni. e la leggenda della F1 più associata al pezzo di revival, Jochen Rindt. L’Autavia è stata ritirata dal catalogo del marchio nel 1986, ma è rimasta una delle preferite dai collezionisti di orologi vintage Heuer.

Era un’altra leggenda della F1, Jochen Rindt, che sarebbe diventata maggiormente associata alla versione moderna e rinnovata dell’Autavia, che è stata rilasciata a Baselworld 2017. Nel 2016, replica Tag Heuer orologi ha condotto una campagna online interattiva chiamata “Autavia Cup”, in cui più di 50.000 fan irriducibili del marchio hanno votato per quale dei 16 modelli Autavia vintage sarebbe stato il modello per la ristampa pianificata dell’Autavia quest’anno. Il vincitore fu un modello del 1966 soprannominato “Rindt”, che Jochen Rindt indossò notoriamente durante la sua carriera agonistica.

TAG_Heuer_Autavia_Jack_heuer_LE_reclining_1000-replica-Tag-Heuer-orologi

Prendendo in prestito fedelmente da molti aspetti del modello Rindt vintage, l’odierna Tag Heuer replica Autavia ha una cassa in acciaio inossidabile da 42 mm (ingrandita dal diametro di 39 mm dell’originale) con una lunetta bidirezionale, dentellata in alluminio nero; anse smussate; pulsanti a forma di fungo in stile vintage a forma di fungo e corona increspata; lancette delle ore e dei minuti diritte; e indici di bastone in acciaio lucido riempiti con Super-LumiNova. Il logo sul quadrante non è “TAG Heuer” ma l’originale “Heuer”, chiaramente evocativo dell’orifizio dell’orologio degli anni ’60. Un tocco contemporaneo non trovato sul modello storico è la data, che si trova in una finestra alle 6 in punto. La differenza più notevole tra questa edizione limitata e gli altri modelli Autavia recentemente pubblicati è il cosiddetto quadrante “Panda” del quadrante: quadrante principale bianco argento-sole con tre contatori secondari neri, in contrasto con il quadrante nero / quadrante bianco sguardo del mainstream Autavia. Un’altra sottile differenza: l’utilizzo del Super-LumiNova bianco sugli indici e sulle mani piuttosto che sul Super-LumiNova beige, invecchiato e patinato, su altri modelli Autavia.

TAG_Heuer_Autavia_Jack_Heuer_LE_back_1000-replica-Tag-Heuer-orologi
Il più definitivamente moderno – e un chiaro aggiornamento dai modelli Autavia vintage – è il movimento, il calibro automatico Heuer 02 di TAG Heuer. Una versione evoluta del calibro CH-80 di replica Tag Heuer (e la base del movimento tourbillon Heuer 02-T dell’azienda), oscilla alla velocità di 4 Hz e carica una riserva di carica di 80 ore. Composto da 233 componenti totali, tra cui un rotore annerito e traforato, Calibre 02 include tra i suoi elementi di rilievo una ruota a colonne e una frizione verticale per la funzione cronografica integrata. Sui modelli Autavia non limitati, questo movimento è in mostra attraverso un fondello in zaffiro, ma qui il proprietario dell’orologio ottiene qualcosa di decisamente più speciale: un solido fondello in acciaio inciso con la firma e lo stemma di famiglia di Jack Heuer, che identifica questo segnatempo come uno dei pochi 1.932 che saranno fatti; il numero in edizione limitata è un riferimento all’anno in cui è nato Jack.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *