Vacheron Constantin costruisce continuamente gli orologi da 260 anni e la manifattura ginevrina non si è mai presa timida non solo riconoscendo la sua lunga storia, ma anche rendendola omaggio con orologi moderni che sono quasi riedizioni note per nota del loro storico antenati – non importa quanto out-of-touch con tendenze prevalenti quei pezzi originali possono sembrare a molti. Questi orologi – tra cui l’Art Deco-infused Historiques americano 1921, che recensiamo qui – comprendono la collezione storica di Vacheron, e hanno ottenuto un seguito accanito tra gli appassionati e i collezionisti di orologi di oggi.

Recentemente, ho avuto l’opportunità di trascorrere qualche giorno con l’ultimo orologio di ispirazione vintage della serie Historiques, il Vacheron Constantin Historiques Cornes de Vache del 1955, presentato un anno fa al SIHH 2015. Un bel pezzo con un look unico e un notevole movimento interno, tuttavia potrebbe essere stato un po ‘offuscato in quel momento dalla copertura del headliner del marchio di quell’anno, la nuova collezione Harmony. Per rimediare a questa svista, diamo ora uno sguardo da vicino alle Historiques Cornes de Vache 1955, un orologio con un’eleganza decisa vecchia scuola ma anche un distinto appello del XXI secolo. (Foto di Rob Velasquez.)

Vacheron_Constantin_Historiques_CDV_1955_front-angle_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Iniziamo con l’affrontare la prima domanda che un oratore non francese potrebbe chiedere: “Cornes de Vache” si traduce come “le corna di una mucca” – un riferimento al disegno più notevole del caso fiorisce, alle sue anse distintive ricurve (uno stile che ci riferiamo a questi i giorni più spesso come “a forma di lacrima”), che i progettisti di questa ispirazione ispirata alla metà del XX secolo ricordano le corna di un bovino. L’orologio, pubblicato nel 1955, era di riferimento 6087, alimentato da un calibro 492 a carica manuale e sistemato in una cassa in oro giallo 18 carati che misurava un diametro contemporaneo di 35 mm. Ricopre uno status leggendario tra gli orologi cronografici Vacheron grazie al suo essere il primo crono resistente all’acqua e antimagnetico che il marchio abbia mai prodotto, con il movimento protetto all’interno di una gabbia interna in ferro dolce.

Vacheron_Historiques_CDV_1955_lugs_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

La cassa rotonda, in platino 950 lucidato a specchio, non è del tutto perfetta per il periodo (fortunatamente, a mio avviso), con un diametro leggermente più grande di 38,5 mm – ancora piccola rispetto a molti orologi da uomo in questi giorni, in particolare cronografi, ma sicuramente non sottodimensionato. Presenta lo stesso stile del pistone (“a fungo” nella frase di Vacheron), come l’originale, e una corona scanalata con un’incisione in rilievo del famoso logo della Croce di Malta di Vacheron. La corona è, certamente, un po ‘difficile da afferrare per le dita tranne le più sottili, inserita a sandwich tra i due pulsanti chrono, ma questa è una conseguenza necessaria: il diametro del case più piccolo significa che gli elementi devono essere avvicinati.

Vacheron_Historiques_CDV_1955_crown-pushers_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Per quanto riguarda il cronografo stesso, un tocco leggero attiva il pulsante di avvio-arresto alle 2, con un clic piacevolmente metallico, che manda la mano del contatore centrale a scorrere attorno al quadrante. Un’altra leggera pressione del pulsante di reset alle ore 4 lo fa ritornare alla sua posizione zero. Il team di progettazione di Vacheron è rimasto fedele all’originale quadrante bi-compax dell’orologio – con minuti del cronografo (fino a 30) conteggiati sul quadrante a ore 3 e secondi di esecuzione sul quadrante a ore 9 – ma ha anche colto l’opportunità che la custodia leggermente più grande fornisce un errore sul lato di una maggiore leggibilità, “ventilando” leggermente il layout del quadrante. In un bel po ‘di sottile simmetria, entrambe le lancette del cronografo (secondi centrali e contatore secondario di 30 minuti) sono in acciaio azzurrato. Quasi invisibile a occhio nudo, ma visibile sotto una lente, è un classico schema a spirale su entrambi i quadranti. La scala del tachimetro sulla periferia del quadrante – un altro elemento riprodotto dal modello del 1955 – presenta un colore blu reale che si abbina alle lancette dei cronometri.

Vacheron_Historiques_CDV_1955_subdials_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Vacheron_Historiques_CDV_1955_dialCU_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Le lancette centrali delle ore e dei minuti sono fatte di oro bianco, e la leggibilità nel leggere il tempo può essere un problema a volte, in quanto queste mani hanno dimensioni simili (la lancetta delle ore è solo leggermente più corta), il contrasto con l’argento opalino il quadrante non è eccezionale, e in condizioni di scarsa luminosità o con una rapida occhiata è possibile scambiare la mano del cronografo centrale per la lancetta dei minuti a causa della loro relativa sottigliezza. Ancora una volta, tuttavia, sembra che la fedeltà al pezzo originale vintage sia stato il principale fattore decisivo in queste scelte estetiche, che la maggior parte degli appassionati di questo orologio apprezzeranno sicuramente. Gli indici applicati in oro bianco e numeri romani aggiungono un tocco di eleganza appropriato.

Il movimento nel cuore delle Historiques Cornes de Vache, visibile attraverso il fondello in zaffiro della mostra (una caratteristica contemporanea che anche le riedizioni vintage più fedelmente eseguite tendono ad includere in questi giorni e quella che, ancora una volta, è per la maggior parte apprezzata da aficionados), è il calibro 1142 di Vacheron Constantin. Composto da 164 pezzi (21 rubini) e con un diametro di 27,5 mm e uno spessore di 5,6 mm, il movimento è dotato di carica manuale e riserva di carica a carica completa di circa 48 ore. Secondo il mio telescopio Lepsi, la Historiques Cornes de Vache ha un differenziale di 3,8 secondi al giorno, un errore di battuta di soli 0,7 millisecondi e un’ampiezza media di 300º.

Vacheron_Historiques_CDV_1955_back_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Vacheron_Historiques_CDV_backCU_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

La funzione cronografo è particolarmente divertente da osservare dal retro dell’orologio, come si vede i meccanismi scattano in posizione e uno scorcio della ruota della colonna, la cui vite è abbellita con la croce di Malta. Anche se ho sempre apprezzato la comodità di un orologio automatico, ho sempre trovato movimenti manuali del vento come questo, almeno in generale, per essere il tipo più bello, con i loro grandi meccanismi labirintici interni non ostruiti da una grande rotore di avvolgimento. Questo, come tutti i movimenti interni di Vacheron, porta il prestigioso marchio di garanzia di Ginevra, il che significa che ci sono un sacco di finiture di alta orologeria e fiorisce per un appassionato da apprezzare mentre scruta attraverso una lente, compresi smussi e smeraldi per gioielli buchi, teste di gioielli levigate, côtes de Genève sul piatto e sui ponti, ruote smussate sul treno in movimento. È interessante notare che il calibro 1142 viene utilizzato solo in un altro orologio cronografo Vacheron, il modello Harmony Chronograph Small per donna. Naturalmente, il caso Cornes de Vache in stile vintage lo rende la casa ideale per questo movimento relativamente minuscolo (diametro di 27,5 mm, 5,57 mm di spessore).

Vacheron_Historiques_CDV_movementCU_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Vacheron_Historiques_CDV_movementCU2_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Il motivo della Croce di Malta fa un’altra apparizione sul fermaglio in platino splendidamente reso lucido, che fissa saldamente l’orologio al polso. (Per inciso, mi è venuto in mente nel corso della mia recensione di questo orologio che replica Vacheron Constantin orologi è uno dei pochi marchi di orologi che annuncia la sua presenza a un compagno orofilo anche se la prima cosa che vede è la fibbia.) L’alligatore blu scuro il cinturino – sicuramente un cenno ai gusti moderni – non era certamente così comune nel 1955, ma sicuramente funziona bene qui. Le alette morbide, elegantemente ricurve del cowhorn assicurano una piacevole sensazione al polso, e con questo diametro relativamente piccolo, la cassa in platino non si sente mai pesante e allo stesso tempo si adatta bene sotto un polsino della camicia – non che non vogliate farla sbirciare fuori ogni tanto. Al contrario, molto probabilmente vorrai mostrare questo segnatempo fino a quando – dovresti perdonare l’espressione – le mucche torneranno a casa.

Vacheron_Historiques_CDV_1955_wrist_1000-570x428-replica-Vacheron-Constantin-orologi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *