les Artisans De Geneve è una società creata all’inizio del 2016 con la missione di “ricreare” orologi esistenti e vintage. Inizialmente distinguendosi dai customizzatori come Bamford, hanno scelto di creare pezzi come il loro omaggio all’orologio Rolex Daytona 6263, che si è allontanato dall’essere troppo radicale nel modo in cui è stato reimmaginato. Più tardi nel corso dell’anno, è arrivato questo orologio replica, il Les Artisans De Geneve & Kravitz Design LK 01 Rolex Daytona. Collaborando con lo studio di design di Lenny Kravtiz, Kravitz Design, Les Artisans De Geneve ha fatto di tutto per creare un DLC nero sfacciato e audace e una Daytona dorata su un cinturino militare nero. Il semplice inizio di questo concetto è progettato per generare opinioni di amore o di odio, ma dopo aver passato del tempo con questo orologio c’è un fatto innegabile – il prodotto è meticolosamente fatto e oggettivamente impressionante nella sua esecuzione.
Replica-Rolex-Daytona-

LK 01 è basato sul relica Rolex Daytona Ref. 116523. Questo è il modello bicolore in acciaio e oro introdotto nel 2000, ma i due hanno poco in comune quando si considera il prima e il dopo. Les Artisans De Geneve disassemblano l’orologio e il movimento a mano e iniziano il loro ampio processo di modifica del pezzo. Il case è trattato con un DLC nero e la lunetta è sostituita con una che è trattata con la bachelite, fatta usando una macchina che risale agli anni ’70.
Replica-Rolex-Daytona-11
Apprezzo molto l’uso della bachelite per la ghiera poiché è un materiale nuovo e realmente pratico. Per coloro che non hanno familiarità, la bachelite è una plastica resistente alla temperatura fatta di fenolo e formaldeide che è flessibile da modellare e duratura una volta impostata. Questa non è una plastica comune, e gli oggetti in bachelite d’epoca come gioielli, palle da biliardo e scacchi (tra molti altri) sono molto preziosi e apprezzati. E, naturalmente, il Rolex replica Ref. 6542 ha una lunetta in bachelite ed è stata venduta per qualcosa di circa sei cifre. Naturalmente, parte del motivo di questo valore può essere dovuto al fatto che l’orologio è stato interrotto quando la decisione di riempire i numeri con il radio è stata accolta con la sfortunata realtà che la bachelite potrebbe rompere, sottoponendo chi lo indossa al radio. In ogni caso, in un mondo di cornici di ceramica, ho apprezzato e apprezzato molto l’estetica e la sensazione distinte della lunetta in bachelite sulla LK 01.
Replica-Rolex-Daytona-22
La lunetta nera ha numeri e indici tachimetrici bianchi con un anello interno ed esterno in oro. Oltre a questo, i pulsanti del cronografo e la corona sono anch’essi in oro che contrasta molto bene con la custodia DLC nera. È ben lungi dall’essere un abbinamento assolutamente originale di colori contrastanti, ma la qualità e la finitura squisita sono evidenti non appena l’orologio viene gestito.
Replica-Rolex-Daytona-33
Il tema continua sul quadrante, con lancette e indici dorati incisi sul quadrante nero. È tutto piuttosto attraente ma è impossibile non volere che ci sia una linea o due meno di testo. Alcuni ritocchi qui esteticamente sarebbero stati ripagati, secondo me. D’altra parte, penso che il tocco della mano del cronografo rosso sia stata una buona scelta per rompere l’estetica dell’oro e del nero. Quella combinazione di colori doppi può diventare un po ‘troppo seria, quindi questa è stata una buona decisione. La leggibilità è sacrificata qui, non c’è modo di aggirarla. Le mani d’oro lucido sono difficili da leggere se è una giornata molto soleggiata (che abbiamo molto a Los Angeles) e l’abbagliamento può rendere il quadrante illeggibile. Detto questo, le lancette in oro lucido fanno sicuramente parte dell’identità di questo orologio e non mi aspetto che questo pezzo sacrifichi lo stile per praticità. Non è di questo che si tratta….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *