In questo articolo a lunga durata dagli archivi di WatchTime, diamo uno sguardo ai 55 anni di storia del Rolex Cosmograph Daytona, l’iconico orologio cronografo del marchio.
Per la maggior parte della storia di Rolex, i cronografi passarono in secondo piano rispetto ai modelli a tre mani. La società produceva alcuni cronografi, ma li equipaggiava con calibri di terze parti che si adattavano a casi classici convenzionali, non il suo noto caso Oyster. Rolex ha introdotto il suo primo cronografo con cassa Oyster durante la seconda guerra mondiale, ma non è stato un successo.

Rolex_Daytona_1963_1000-570x373-replica-Rolex-orologi

Nel 1955, Rolex ha lanciato il cronografo di riferimento 6234. Né “Cosmograph” né “Daytona” apparvero sul quadrante; l’orologio era semplicemente etichettato come “cronografo”. Rolex realizzò circa 500 di questi orologi ogni anno fino al 1961, quando il riferimento fu interrotto. L’orologio ha venduto per circa $ 200 nei primi anni ’60. Anche questo modello non ebbe molto successo: e altri cronografi della Rolex replica in precedenza languivano sugli scaffali dei rivenditori perché altri produttori si erano da tempo stabiliti come specialisti di cronografi.

Rolex_Daytona_1965_1000-570x380-replica-Rolex-orologi

Le prime gare automobilistiche furono organizzate sulla spiaggia di Daytona, in Florida, nel 1902. Molti nuovi record di velocità furono stabiliti negli anni seguenti. Sir Malcolm Campbell della Gran Bretagna è stato tra i piloti di auto da corsa di maggior successo nel tratto: ha indossato orologi Rolex sia dentro che fuori dal circuito negli anni ’30, quando deteneva il record mondiale di velocità su terra. Campbell scrisse una lettera di ringraziamento a Rolex nel 1931, dicendo alla compagnia di essere rimasto molto impressionato dalla sua resistenza a Oyster.

Rolex_Daytona_Paul_Newman_1000-570x381-replica-Rolex-orologi

Il percorso più recente dell’ippodromo di Daytona, che formava un ovale allungato con una leggera curva, correva parzialmente attraverso la spiaggia e in parte lungo la strada oceanfront. Non è stato fino al 1959 che la gara è stata eseguita esclusivamente su asfalto: vale a dire, presso la nuova apertura Daytona International Speedway.

Rolex_Daytona_Ref_6262_1970-570x937-replica-Rolex-orologi
Rolex è stato il primo cronometrista ufficiale di Daytona nel 1962, un anno prima del debutto del Cosmograph Reference 6239. replica Rolex orologi ha soprannominato questo modello “Daytona” lo stesso anno per enfatizzare l’affiliazione dell’orologio con la prestigiosa gara automobilistica. Questo segnatempo è stato concepito espressamente per i conducenti di auto da corsa, il che spiega perché la scala tachimetrica sulla lunetta sia significativamente più grande rispetto alla sua controparte sulla maggior parte degli altri orologi.

Rolex_Daytona_Ref_6264_1970_1000-570x732-replica-Rolex-orologi

Il riferimento 6239 attrasse un devoto alla celebrità verso la fine degli anni ’60. Paul Newman non era solo un attore: era anche un pilota di auto da corsa di grande successo. Nel suo periodo di massimo splendore, ha persino avuto la sua propria scuderia. Il suo orologio Daytona lo ha accompagnato nelle sue gare. Negli anni ’80, i collezionisti hanno dato il soprannome di “Paul Newman” a questo stile di Daytona, che può essere riconosciuto principalmente dalla scala di secondi colorati a contrasto lungo la periferia del quadrante.

Rolex_Ref_6265_1971_1000-570x755-replica-Rolex-orologi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *